Clickfunnels, Drip e la normativa GDPR.

Clickfunnels, Drip e la normativa GDPR.

Video Lezione: GDPR adeguamento in Drip, Cickfunnels e WordPress:

L’Armagedon della nuova normativa decisa dall’UE sulla General Data Protection Regulation sta per abbattersi sul mondo online. E potrebbe essere particolarmente violento vista la recente avventura di Facebook e Cambridge Analytica.

Si trova molta informazione sul web al riguardo, alcuna anche molto dettagliata. Purtroppo non c’è molto dal punto di vista pratico. Tutti gli articoli scritti in merito disseccano la normativa dal punto di vista teorico lasciando poco da intendere su che cosa esattamente fare in un modo pratico, spiegato bene ai proprietari dei siti web.

Questo è normale ed è conseguenza del fatto che tutto è ancora in uno stato confusionale. L’implementazione della normativa diventerà obbligatoria dal mese di maggio 2018 e per adesso siamo in una terra di esplorazione per cosi dire.

I piccoli siti, soprattutto quelli che non hanno dietro una struttura aziendale ben fatta e un esercito di tecnici e avvocati, fanno ovviamente molta fatica, anche nel capire il che cosa s’ha da fare.

In Italia per chi usa Clickfunnels e ha dei funnel di vendita fatti con il software, questa cosa è un grattacapo; siamo onesti con noi stessi.

Anche in WordPress non è proprio facilissimo implementare tutto quello che i burocrati di Bruxelles vogliono.

Però vediamo un po’ che cosa si possa fare nell’attesa che diventi tutto pi chiaro.

Qua trovi una lezione di un corso che ho rilasciato su un ECRM che si chiama Drip.

Perché partiamo dall’ECRM Drip e non da Clickfunnels stesso?

Drip è una macchina che si usa per automatizzare il processo di comunicazione con i propri clienti attraverso email.

Quando si raccolgono le email e anche gli altri dati degli utenti, questi dati finiscono in una lista di un software di questo tipo com’è Drip. Potrebbe essere Active Campaign, Mailchimp, poco importa. La normativa è abbastanza chiara al riguardo:

  • L’utente deve dare l’esplicito consenso alla raccolta dei suoi dati prima di qualsiasi altra cosa;
  • L’utente ha il diritto di sapere in che modo l’azienda usa i suoi dati;
  • L’utente ha il diritto di cancellarsi in qualsiasi momento esso voglia dalla lista dell’azienda;
  • L’azienda deve registrare e provvedere tutta la data che ha accumulato lungo il tempo, in caso di controllo;
  • L’azienda è responsabile di che cosa succede con tutta la data che possiede.

In quest’ottica quindi, chi gestisce la data raccolta è l’azienda come diretto responsabile. Però il database di utenti e i loro dati sono quasi sempre ospitati da terze parti cosi come appunto lo è Drip, Active Campaign, Mailchimp etc.

In questo caso, in Drip, l’azienda deve essere in grado di richiedere il consenso all’utente che si registra e ricordare quel consenso nel suo database.

Poi deve poter mostrare quel consenso in qualsiasi momento venga richiesto.

In più, l’utente ha il diritto di poter cancellarsi dalla lista e questa avviene comunque negli ECRM come Drip, dove ogni email ha un pulsante “Cancella” alla fine di ogni messaggio inviato.

Nel video gratuito qua sopra ti faccio vedere come si realizza tutto questo in Drip.

In Clickfunnels la cosi detta “cookie policy”, può facilmente essere aggiunta alle landing page come d’altronde anche in WordPress, e questo è mostrato nella lezione.

Cominciamo con queste tre cose importantissime per adeguarci alla normativa, e in seguito potremo migliorare l’adeguamento mano a mano che la nebbia si dissipa:

  • Richiedere il consenso all’utente e archiviare i dati, il consenso compreso;
  • Dare la possibilità all’utente di cancellarsi in qualsiasi momento lui voglia;
  • Rivedere la Privacy Policy del sito (funnel di vendita), dove si devono aggiungere molte informazioni e clausole come per esempio ribadire in modo esplicito che cosa fa l’azienda con i dati raccolti.

Tutto questo lo trovi nella lezione.

E se per caso volessi passare il corso sulle impostazioni di Clickfunnels, qua ti puoi iscrivere se non l’hai già fatto.

In più, qua trovi un corso sull’ECRM Drip che ti può tornare molto utile tu voglia costruire un funnel di vendita professionale.

Qua trovi il video che spiega come aggiungere un bannaer per la privacy policy in Clickfunnels.

Codice HTML da aggiungere nella forma Drip come spiegato nel video:

<div>
<label for=”consenso_si”>Devi dare il tuo consenso alla normativa GDPR 2018 cosi come previsto nella nostra pagina
<a href=”https://www.tuosito.it/privacy-policy” target=”_blank” rel=”noopener”>Privacy Policy!</a></label><br />
<input type=”hidden” name=”fields[consenso_gdpr]” value=”Accetto dato alla GDPR vero” />
<input type=”checkbox” name=”fields[consenso_gdpr]” value=”Accetto dato alla GDPR vero” />

</div>

Tutto Sui Funnel Russel Brunson Dotcom Secrets Acquista il libro qua!

Divenatre un esperto! Russel Brunso Expert Secrets! Acquista il libro qua!

Marketing Automation ECRM Drip Acquista il corso qua!

Apri un conto Clikfunnels!14 giorni gratuiti! Fai click qua!

Mi puoi scrivere al: