Tipi di funnel che si possono creare con Clickfunnels e il loro utilizzo.

Tipi di funnel che si possono creare con Clickfunnels e il loro utilizzo.

Il funnel è uno strumento marketing che trasforma il visitatore in cliente a lungo tempo.

Un funnel di vendita è il percorso quale i visitatori possono attraversare dal momento che arrivano in contatto con la prima pagina web – la Landing Page – fino alla conversione finale.

Percorso quale si può ripetere nel tempo.

In termini semplici, il visitatore online può passare attraverso una “pagina di acquisizione”, cioè una Landing Page oppure Optin Page, in cui è possibile raccogliere le sue informazioni di contatto.

Di solito un nome e una e-mail.

Per poi seguirli con campagne email e con ulteriori Call To Actions.

Riuscire a portarlo cosi infine, a una vendita e convertilo in un cliente pagante.

Esistono molti tipi di funnel di vendita e ciascuno ha uno suo scopo preciso.

Dal Webinar Funnel ai Funnel per e-commerce o per le consulenze professionali.

Tutti questi tipi di funnel si possono facilmente creare in Clickfunnels.

Qui di seguito la maggior parte dei funnel che si possono creare in Clickfunnels, classificati in base alla strategia utilizzata.

Funnel Lettera di Vendita.

Questo funnel usa una lettera di vendita tradizionale.

Una pagina dove il prodotto/servizio viene descritto nei migliori dei modi possibili, facendo uso della persuasione. 

Questo funnel usa la tecnica della lettera di vendita lunga dove viene inserito una presentazione dettagliata, ordinata e ben settata dell’offerta.

Questi sono i punti cardini su quale si basa la struttura della lettera di vendita:

Punta il Problema, Aumenta il Disaggio, Racconta la Storia, Offre la Soluzione!

 La lettera di vendita ha il compito di vendere il prodotto principale.

Nel funnel si fa poi uso di upsell e downsell, subito dopo l’offerta principale, per aumentare il valore medio del carrello.

Template Esempio Qua

Squeeze Page Funnel

Si usa una tecnica particolare della persuasione.

Fa leva sulla curiosità per ottenere i dati di contatto dell’utente atterrato.

Nella prima pagina non esiste nemmeno una distrazione e tutto è incentrato sulla headline; cioè sul titolo.

Questo deve generare un’altissima curiosità e deve determinare l’utente a lasciare la sua email per ricevere una risposta alla sua curiosità.

Nel titolo si fa uso di quello che nella persuasione si chiamano le power words.

Le power words sono parole che agiscono sul lato emotivo dell’essere umano.

Per esempio: amore, odio, sangue, tradimento, povertà, etc. Sono tutte delle power words.

Utilizzate in un titolo molto intrigante, quello che si può chiamare anche click-bait, possono e devono indurre l’utente a desiderare di sapere la risposta alla domanda formulata nel titolo!

Poi nella Thank You page, l’utente può essere messo in una sequenza che lo trascini nel funnel di vendita stesso.

La tecnica funziona molto bene poiché la curiosità è un motore emozionale non indifferente che agisce direttamente sul subconscio dell’essere umano, determinandolo ad agire quasi contro la sua volontà.

In questa pagina non si parla molto del branding o delle vendite.

La cosa si fa di seguito attraverso l’email funnel, dove l’utente viene indottrinato.

Template Esempio!

Membership Funnel.

Il funnel membership si crea per vendere dei contenuti a pagamento, o comunque dare un accesso controllato a del materiale di valore. 

Questi possono essere dei corsi online, degli ebook, pdf con informazioni a pagamento, newsletter a pagamento, musica, immagini etc.

Questo tipo di funnel è solitamente preceduto di un funnel di vendita specifico per quel prodotto.

Qua ne parlo largamente!

Ad esempio, un webinar funnel, una lettera di vendita, o una lettera di vendita video.

Nel funnel di vendita qualcuno in genere si registra per un tipo di prova, acquistando l’accesso all’area membership.

Sulla Pagina di ringraziamento riceve un link per creare il proprio account nell’area membership.

Gli utenti creano il proprio nome utente e password e il contenuto si sblocca in base agli acquisti specifici dell’utente.

Survey Funnel

È un tipo di funnel molto potente.

Realizza due scopi fondamentali up-front, in fase di registrazione dell’utente.

  • La prima cosa è che l’utente appunto, si registra e lascia la sua email.

  • La seconda è che all’utente viene chiesto di partecipare a un sondaggio.

In base alle sue risposte, l’utente viene cosi già segmentato e inviato nel funnel giusto, dove appartiene in base alle risposte fornite.

Questa cosa permette di capire chi sono i visitatori, e quindi si può mostrare loro un messaggio di vendita diverso in base alle risposte fornite. 

Il funnel che espone un sondaggio proprio all’entrata, realizza anche un’altra cosa importantissima:

Fa interagire l’utente con il funnel in un modo dinamico e ludico, determinandolo a entrarci e lasciare la sua email.

Nel sondaggio si possono porre domande generiche del tipo:

 “Sei un uomo o una donna?”, oppure domande molto più specifiche del tipo: “Qual è il suo reddito annuo?”.

In base al fato che sia un uomo per esempio e che abbia un reddito medio alto, si riesce a capire dove inviare quell’utente nel funnel.

Sarebbe inutile e controproducente inviarlo per esempio in una pagina dove parliamo di cose futili quando lui forse è interessato all’offerta di back-end.

Interesse dovuto al suo livello sociale e redditizio.

Esempio qua!

Funnel Video – Lettera di Vendita

Usare un video nella Landing Page dove si vede un prodotto o un servizio, è una tecnica molto potente.

Attraverso il video si può presentare l’offerta in un modo molto più dettagliato ed esemplificativo che attraverso la scrittura.

Solitamente, dopo che il video parte, a un certo punto sotto al video compaia il pulsante “Compra Adesso”.

Il pulsante non si trova là dall’inizio proprio per permetterci di riscaldare l’utente presentandoli l’offerta in un modo che gli svegli l’interesse per essa.

Il pulsante non è necessario che compia dopo, potrebbe benissimo essere là anche dall’inizio.

È solo una possibilità in più che si ha con Clickfunnels.

Poi, una volta che l’utente fa click sul pulsante “Compra Adesso”, nella pagina di ordinazione gli si può fare un bumpsell per aumentar il valore del carello.

Template Esempio!

Funnel Reverse Squeeze Page

Con Reverse Squeeze Page Funnel si capisce un funnel dove prima viene dato valore, poi chiesto l’email dell’utente.

Come anche il funnel Video Lettera di Vendita, anche il Reverse Squeeze Page Funnel usa un video dove vengono rilasciate informazioni di valore.

Sono informazioni che l’utente difficilmente possa trovare gratis cercando in rete.

Ovviamente, parliamo di settori dove chi effettua la vendita dovrebbe essere uno specialista.

Per esempio, se si vende un corso online, in questo video si presentano le idee chiave di tutto il video corso, lasciando che l’utente desideri scoprire anche i dettagli del come si realizza il desiderato del corso.

Poi, dopo il video si chiede all’utente la sua email per “poterli dirli di più” sull’argomento.

Questo tipo di funnel ha un tasso di conversione più basso di un Squeeze Page Funnel.

In cambio l’utente che lascia la sua email è altamente qualificato e quindi molto più propenso all’acquisto.

La pagina di ringraziamento viene usata per approfondire ancora di più l’argomento e cosi fare sì che il desiderio di acquisto di tutta l’offerta aumenti nell’utente.

Template Esempio Qua

Funnel a Due Passaggi Tripwire.

Questo funnel usa la forza di un’offerta tripwire per convertire l’utente in cliente pagante.

Un tripwire è semplicemente un’offerta di alto valore venduta a poco prezzo.

Al primo passaggio all’utente gli viene chiesto l’email cosi che poi si è in grado di usare un email funnel e riportarlo davanti all’offerta tripwire se non converte in fase iniziale.

Quindi dopo aver lasciato l’email, perché magari è interessato all’offerta tripwire – quale deve essere assai irresistibile che l’utente desideri fortemente acquistarla – viene portato al passaggio numero due nella pagina dove sta la tripwire.

Qua l’offerta gli si può presentare sia con una lettera di vendita tradizionale, ma che non deve essere esageratamente lunga poiché l’offerta costa poco ed è di alto valore, quindi dovrebbe vendere da sé, sia con una Video Lettera di Vendita.

La lettera di vendita lunga e consistente si usa poi nel fare l’upsell.

Se non acquista viene appunto riportato nuovamente, in un tempo determinato, davanti a essa attraverso l’email funnel.

Nella pagina della tripwire, quando poi acquista, gli si può fare un “one click upsell” o un downsell, oppure un bumpsell nella pagina di ordinazione.

Questo tipo di funnel ha lo scopo principale di raggiungere il Break Even Point, cioè la spesa con la pubblicità deve essere coperta dal guadagno con la tripwire.

Permette anche di costruire una lista email a quale fare poi email marketing poi con determinati upsell o downsell.

E’ il funnel più diffuso e più usato nella vendita di prodotti fisici. 

Template Esempio Qua

Email Funnel

Cosi come il nome dice, l’Email Funnel è un funnel che si realizza con l’aiuto delle email inviate all’utente.

La particolarità di questo funnel è che non esiste quasi mai da solo fine a sé stesso, ma accompagna il funnel di vendita reale.

Il suo scopo principale è quella di ritornare l’utente nel funnel di vendita ogni volta questo esce senza convertire.

È una parte importantissima di ogni altro tipo di funnel, e senza l’Email Funnel nessuno dei tipi di funnel qua esposti può funzionare realmente!

Live Demo Funnel

Dimostrare come si utilizza e a che cosa serve il prodotto davanti all’utente, dal vivo.

È un modo per poter vendere bene se il prodotto è di qualità/prezzo adatto.

Lo si prova davanti alla camera poi si presenta il video nella Landing Page del funnel.

Si può benissimo fare delle live periodiche e trasmettere online, portando l’utente che ha lasciato la sua email attraverso l’email funnel nella pagina dove si tiene la live.

Questo dà all’imprenditore un modo per rispondere a domande in tempo reale e dimostrare il proprio prodotto.

In pratica si organizza un live show periodico che gli altri possono anche seguire dal vivo.

Nella live si ricorda agli spettatori dove possono ottenere il prodotto che si sta mostrando con un pulsante che porta su una pagina di acquisto.

Funnel Invisibile

Si chiama così perché viene molto usato oltre oceano dove funziona bene.

In pratica prima si dà gratis il prodotto/servizio, poi si fa pagare dopo e solo se l’utente è d’accordo per pagare.

In fase di registrazione per accedere all’offerta l’utente lascia la sua email e introduce i dati della sua carta di credito.

Ma niente viene prelevato prima che l’utente consumi l’offerta.

Poi, un po’ di tempo dopo che l’utente ha consumato l’offerta, potrebbe essere un giorno o due, se l’utente non comunica che non vuole pagare il denaro viene prelevato.

Ma se l’utente comunica che non vuole pagare, nulla viene prelevato.

Questo è un tipo di funnel che si basa sulla fiducia.

Funziona perché il prodotto che si vende prima di essere pagato, ha anche lo scopo di qualificare l’utente per le prossime vendite.

Solo chi è convinto del valore di quello che ha ricevuto paga, e così si è sicuri che anche nel futuro qualsiasi cosa si debba vendere, per quell’utente ci sono altissime chance che acquisti.

Certamente c’è il rischio che molti non paghino, ma la verità è che se non pagano adesso quest’offerta resa disponibile in anticipo, non pagheranno nemmeno dopo!

Delle altre eventuali offerte.

Quindi la selezione e segmentazione avviene in front-end.

È un metodo eccellente per raggiungere l’obiettivo dei mille clienti affezionati di cui parlava Kevin Kelly.

Ovviamente chi decide di introdurre i dati della sua carta di credito per accedere all’offerta ma non chiede poi di non essere prelevato il denaro, è già un cliente affezionato al quale si possono fare poi degli upsell quasi sicuri!

Template esempio!

Funnel Dell’Eroe

Questo funnel usa come principio la Story Telling.

Si mette davanti al pubblico la propria storia, si dimostra come si è fatto per riuscire, che percorsi si sono presi etc,

Qualificare l’utente in questo tipo di funnel richiede tempo.

Ma una volta qualificato, quando gli si chiede l’email, si è quasi certi che quello è un cliente affezionato che poi acquisterà.

Webinar Funnel Automatico

Questo è un funnel che si usa come continuazione al Webinar Funnel.

Dopo aver tenuto il Webinar Funnel live, forse più di una volta, questo si registra e si incorpora nella pagina del webinar live.

Parte in modo automatico ogni ora che si decide d’impostare la sua partenza.

Per partecipare l’utente si registra e sceglie l’ora quando lo vuole seguire.

Vengono quindi inviati via email dei collegamenti a pagine di indottrinamento in cui è possibile essere pre-preparati al webinar stesso e cosi riscaldare l’utente.

Dopo che il tempo di presentazione è passato, vengono poi inviati via email i link al webinar registrato disponibile su appuntamento fissato dove “hanno un’ultima possibilità di guardare il webinar”.

Ovviamente, l’ultima possibilità vale solo per quella email con quale l’utente si è registrato.

Se si registra di nuovo con un’altra email, ripassa dall’inizio tutto l’indottrinamento.

Webinar Funnel

Il Webinar Funnel è un particolare strategia di vendita, poiché durante il webinar l’imprenditore ha la possibilità di smantellare ogni falsa credenza e chiudere la vendita.

Il webinar è trasmesso live con la partecipazione dell’imprenditore e dell’utente che si è registrato.

Per questo l’imprenditore può rispondere a ogni domanda cambiando proprio l’asset mentale con quale viene percepito il prodotto o il servizio dall’utente stesso.

Il webinar dura solitamente più di un’ora e quindi l’imprenditore ha tutto il tempo per costruire una story telling attorno al prodotto e lanciare le esche subliminale per agganciare l’utente con la sua persona e le sue competenze.

Il Webinar Funnel usa due fasi:

  • Durante la prima fase, i visitatori si registrano per un posto a partecipare e ascoltare storie di successo che hanno lo scopo di aumentare la loro curiosità.

A differenza del Webinar Funnel Automatico, questa versione live è solitamente ospitata su un software di terzi (Go-To-Webinar, Zoom, ecc.).

  • Durante la seconda fase, i visitatori partecipano al webinar in diretta dove verso la fine della live la finestra di acquisto inizia a chiudersi, creando vera scarsità e urgenza.

Esempio Qua!

Home Page Funnel

Questo funnel è composto dalla pagina Home di un sito tradizionale, da dove poi l’utente viene spinto nei vari funnel.

Nella Home Page ci sono tutti gli elementi di un sito tradizionale ma poi dietro alla Home Page esistono dei veri funnel di vendita, dei lead generation funnel etc.

Nella Home Page vengono presentate varie offerte che poi continuano nei vari funnel.

Viene anche usata la tecnica della story telling per far svegliare l’interesse nell’utente atterrato e spingerlo in uno dei vari funnel che stanno dietro alla Home Page.

Al contrario del Funnel Dell’Eroe, il Funnel Home Page mette l’accento sul business raccontando la storia dei prodotti o dei servizi offerti.

Un esempio di questo tipo di funnel è il mio sito, cioè FunnelZone.Club

Dalla Home Page sono poi disposti vari funnel, per diverse offerte (nel mio caso le offerte sono poche ma esposte in modo diverso), con delle vere Landing Page che propongono l’offerta.

Ask Funnel, il Funnel Domanda.

Scoprire cosa vogliono veramente i clienti prima di chiedere loro qualsiasi cosa.

Utilizzando un funnel Ask in tutte le fasi dell’attività si può scoprire che cosa desiderano effettivamente i clienti.

In genere, le domande sono brevi e formulate per capire l’interesse dell’utente verso le proprie offerte.

Tipo:

“Qual è la tua preferenza di … ?”

“Che cosa pensi di …?”

Le risposte dei clienti diventano la base delle offerte e aiutano a scoprire le false credenze che i clienti sperimenteranno prima di acquistare.

Si possono anche offrire dei prodotti come regalo se rispondono alla campagna.

Solitamente si usa come funnel di mid-end, proposto attraverso l’email funnel per delle offerte seguenti all’offerta tripwire. 

Funnel di Cancellazione

Si crea un sondaggio chiedendo alle persone perché se ne stia andando, quindi provando a salvare la vendita.

Il funnel di cancellazione viene utilizzata quando un cliente sta tentando di chiedere un rimborso, annullare un servizio o restituire un prodotto.

Molte volte le persone stanno annullando un ordine perché non capiscono qualcosa su ciò che si offre.

Fare il quiz consente di capire qual è la loro preoccupazione specifica, quindi si può provare a salvare la vendita nella pagina successiva.

Questo può ridurre drasticamente la richiesta di rimborsi, cancellazioni e abbandono.

Funnel Di Lancio

Questo funnel crea anticipazione e attesa per il nuovo prodotto o servizio.

Il Funnel di Lancio del prodotto consente ad un imprenditore di creare aspettative prima che un cliente possa acquistare un prodotto o un servizio.

Le “anteprime” sul prodotto vengono inviate, di solito alcuni giorni prima, per creare scarsità e urgenza per l’ultimo giorno quando la “vendita si apre” e i clienti possono acquistare per un periodo di tempo limitato.

Una caratteristica che definisce il Funnel di Lancio del prodotto è che la vendita chiude dopo alcuni giorni.

Questo concetto è stato sperimentato da Jeff Walker e ha aiutato migliaia di imprenditori a lanciare nuove aziende in tempi record in America.

La usano anche quelli di Marketers in Italia.

Vedi per esempio i corsi su Facebook Advanced, Funnel Secrets, Google Advanced etc.

Puoi imparare di più su cosa inserire nei video di lancio del prodotto sia nel libro “DotCom Secrets” che nel libro “Expert Secrets” che trovi qua affianco nell’articolo.

Template esempio qua!

Funnel Offerta del Giorno

Questo tipo di funnel fa un’offerta irresistibile per ottenere nuovi clienti.

Tipo le offerte del giorno fatte su Groupon.

 Groupon ha reso famoso il funnel Offerta del Giorno, permettendo alle aziende di fare delle offerte irresistibile per portare nuovi clienti nei propri funnel di vendita!

Si può creare rapidamente un’offerta e gestirla come una campagna sempreverde per coinvolgere costantemente nuove persone nella propria attività.

Si può iniziare con un funnel in due passaggi in cui l’offerta speciale viene pubblicizzata in prima pagina.

Quindi nella pagina di ringraziamento, incoraggiare i clienti a condividere lo stesso accordo con i loro amici.

Storefront Funnel

Un “sito web” di un e-commerce tradizionale che spinge le persone nei funnel principali. 

Il funnel dello Storefront è un piccolo funnel simile a quella delle vetrine.

Si tratta di una singola pagina in cui tutti i tuoi prodotti sono associati a dei link che portano in dei funnel dedicati per ciascun prodotto individualmente.

Questo funnel imita un sito di e-commerce tradizionale, ma ogni prodotto si inserisce in un funnel proprio che consente di vendere in modo efficiente quel prodotto.

È simile al Home Page funnel, con la differenza che tratta direttamente dei prodotti !

Bridge Funnel – il Funnel Ponte

Conosciuto anche come funnel per affiliazione.

Questa funnel utilizza una canalizzazione del tipo bridge – ponte – utile quando si devono connettere due idee diverse ma correlate per il cliente.

Oppure per pre-impostare la cosa che si vuole veramente vendere.

Ciò è particolarmente utile per gli affiliati o gli operatori di rete che non controllano le pagine a cui inviano i visitatori quando questi sono pronti per la registrazione.

Questo funnel ponte pre-frame dà la possibilità di prevedere prima di inviare l’utente in una canalizzazione che non si controlla.

Template esempio qua!

Summit Funnel

Il Summit Funnel è un modo perfetto per gli imprenditori di fornire valore e diventare una figura autorevole nel proprio settore.

In pratica si mette insieme un summit online con più relatori che vengono intervistati.

Si può consentire alle persone di registrarsi gratuitamente per il summit, e quindi potenzialmente fare delle vendite nei replay registrate.

È un ottimo modo per creare una lista email e contrassegnare la propria autorità.

Nella Landing Page del Summmit Funnel, ci devono essere le biografie di ogni persona che verrà intervistati e le loro foto.

Nella pagina di ringraziamento si potrebbero invitare gli utenti già iscritti a quel punto, a condividere l’evento con i loro amici.

In chiusura

Un’attività online può mettere in atto uno o più di uno di questi tipi di funnel.

La sequenza dei funnel è anche essa una tecnica e ciascuna attività è particolare a modo suo.

Se funzionano o meno, si può sapere solo dopo aver portato traffico nei funnel, aver ottimizzato e fatto A/B test fino a trovare la variante migliore.

Quale funnel e come si deve utilizzare, sta anche alla creatività dell’imprenditore stesso.

In base al suo tipo di business, ciascuno di questi funnel hanno il potenziale di portare successo a ogni tipo di attività.

Puoi andare sulla pagina dei template gratuiti e vedere dal vivo come sono fatti molti di questi tipi di funnel, da qua! 

Se pensi di provare uno o più di uno di questi tipi di funnel, io sono qua.

Ti costruisco gratis almeno uno.

Devi solo aprire il tuo account Clickfunnels dal pulsante qua sotto.

Vedi l’offerta!

.